close
5 modi per rilassarsi: perché c’entra la filosofia?

5 modi per rilassarsi: perché c’entra la filosofia?

3 giugno 20161133Views

5 modi per rilassarsi e 5 minuti! Ieri sera ho letto un articolo su uno di quei tanti link che si trovano su Facebook, che raccontava i 5 modi per rilassarsi ovvero quelle cinque tecniche da utilizzare quando lo stress sopraggiunge e le giornate sono interminabili. Sarà capitato a chiunque pensare, sognare, desiderare di stendersi su un comodo letto, appoggiare la testa su un comodissimo cuscino e non fare nulla! Rilassarsi in assoluta e totale tranquillità.

Ebbene, l’articolo proponeva 5 modi per rilassarsi che, a ben vedere non erano molto diversi dalle tecniche di meditazione dell’anima proposte dai primi filosofi che ritenevano la filosofia il giusto mezzo per vivere bene. La filosofia della cura di cui vi ho parlato ampiamente, propone il rilassamento delle membra e del corpo come antidoto alle fatiche della vita. Ed allora, ecco che le tecniche per rilassarsi sono sempre le stesse, o forse è la filosofia ad essere irrimediabilmente attuale? La mia risposta è si, straordinariamente SI. La filosofia serve, è indispensabile, aiuta, media e cura! Comunque voi la pensiate, sta di fatto che i 5 modi per rilassarsi hanno funzionato e funzionano ancora. Carta e penna. Segnate:

prendere coscienza

1. prendere coscienza 

Se tutto va bene, allora la giornata prosegue nel modo giusto ma se una minima cosa va male influenza tutta la giornata e…si salvi chi può! Il primo del 5 modi per rilassarsi è prendere coscienza dei pensieri che stanno occupando la mente, stressandola e non permettendole di dare il massimo.

respirare

2. respirare 

Quando entriamo in uno stato di emozioni forti e contrastanti, respirare è fondamentale. Praticare gli esercizi di respirazione era uno dei punti fondamentali della salute di un buon allievo in un qualsiasi gymnasum dell’antica Grecia. Respirare, controllare il cuore e i pensieri che affollano la mente. Ispirazione ed espirazione sono due gesti semplicissimi ma di vitale importanza per la salute della nostra psiche.

pensieri

3. pensieri belli

Vi sarà capitato che, essendo sotto stress, vi sia stato detto: “pensa ad una cosa bella”. Pensare a ciò che ci fa stare bene e ci rende felici, aiuta a rilassarsi molto più velocemente. I pensieri belli, quelli semplici che rendono felici sono l’antidoto giusto in occasioni particolarmente difficili.

sport

4. praticare attività fisica

A volte anche una semplice passeggiata all’aria aperta che non è per forza una seduta in palestra, aiuta a scaricare la tensione e rilassarsi. Questo perché l’eccessiva adrenalina ed energia che si ha in corpo viene scaricata con l’attività fisica continuata. Muoversi tenersi attivi ed in movimento, fa benissimo anche se in certe condizioni non sembrerebbe.

5. dormire

Personalmente è il mio antidoto giusto allo stress. Credo molto nell’azione di chiudere gli occhi e non pensare più a nulla. Svuotare la mente e dedicasi al riposo. Il sonno è riconciliatore. Soprattuto quando le difficoltà si presentano una dopo l’altra e non sembra esserci scampi, il sonno aiuta a far si che, il giorno dopo, le cose si ripresentino in un modo esattamente diverso a come erano apparse la sera precedente.

 

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

2 giugno, festa della Repubblica: le donne, il voto e la rivoluzione

La pazza gioia di Virzì

1 Comment

Leave a Response