close
Diana Rosie: Il colore della Gioia!

Diana Rosie: Il colore della Gioia!

Ma che colore ha la gioia? O meglio, che colore ha la gioia di ritrovare se stesso attraverso se stesso? Il colore della Gioia, edito da Casa Editrice Nord, insegna l’arte della ricerca e della volontà di non arrendersi, la bellezza di guardare le cose con gli occhi dei bambini. La capacità di non dare le cose per perdute. Nulla è irrecuperabile perché nulla è mai completamente ed inesorabilmente perso.

Il colore della Gioia è l’ultimo romanzo di Diana Rosie, autrice spagnola che ha pubblicato con questa casa editrice che di storie belle ne pubblica molto spesso. Il libro racconta di un compleanno perduto, quello di Alberto e di un nipote, Tino, che ha tutto l’entusiasmo di trovarlo presto. I due, complice l’incidente del padre, intraprendono un viaggio fatto di ricerca e di scoperta attraverso i luoghi dell’infanzia di Alberto.

Un orfanotrofio è tutto ciò che ricorda e poi una chiesa in paese, da lì è partito. La cuoca dello stabile, il marito, il custode. Elementi per ricostruire una storia che ormai sepolta da anni ma che non può più attendere di essere raccontata.

Quand’è il tuo compleanno nonno? 

Alberto non sa quando sia il suo compleanno. Durante la dittatura di Franco, è arrivato in un orfanotrofio della Spagna divisa e lacerata dalla guerra civile. Fu portato da un militare a cui gli fu affidato da un prete della vicina chiesa. Portarlo al sicuro era la proprietà. Dopo la guerra i bambini lasciarono l’orfanotrofio e iniziarono la loro vita fuori da quella bolla che li aveva protetti dalle brutture dalla storia. Alberto aveva avuto due figlie ed una vita felice.

Ora era il momento di cercare il suo compleanno, in un viaggio a ritroso che insegna a lui, ormai anziano, che la speranza di trovare se stesso non deve mai cedere il passo alla rassegnazione. La storia personale ha un valore che non va dimenticato.

LE FOTO DA INSTAGRAM

Il libro è dolcissimo. Diana Rosie raconta di questo rapporto nonno/nipote con una dolcezza incredibile. il romanzo scorre via, pagina dopo pagina, senza interruzioni. Il messaggio di Il colore della Gioia è importante. La memoria. Il ricordo. La storia personale e quella dell’intera Spagna convergono perchè quel periodo storico è il periodo in cui Alberto è nato e si è formato. Così la storia personale diventa storia generale e particolare e conoscerla diventa indispensabile.

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Filosofia per principianti: 5 motivi per cui serve

MassaCritica: dialogo I (parte II)

Leave a Response