close
Filosofia del cambiare idea: si deve?

Filosofia del cambiare idea: si deve?

Sul Washington Post è apparso un articolo molto interessante che riporta i risultati di una ricerca condotta dai ricercatori della Cornell University, i quali hanno provato a rispondere ad una domanda: è possibile cambiare l’opinione di un altro? I ricercatori hanno studiato una pagina di Reddit, “ChangeMyView”, nella quale gli utenti discutono cercando semplicemente di cambiare idea, su determinati argomenti, ai propri interlocutori. La pagina è un bel luogo di discussione non urlata. Lì si ragiona, ci si confronta e soprattutto le opinioni si spiegano senza troppe storie. Nulla di tutto quello che, ad esempio, si legge sui social, in cui si offende gratuitamente, il più delle volte, senza considerare l’opinione altrui.

La domanda sorge spontanea: è proprio giusto cambiare opinione sulle cose? Fino a che punto cambiare idea è un modo per migliorare la propria idea di partenza? Ebbene, pare che cambiare la propria idea sia un atto dovuto nel momento in cui ci si confronta con il resto del mondo e si accolgono le opinioni altrui.  Ogni discussione che finisce con il modificare le idee degli altri è caratterizzata da tre elementi che si ripetono. Eccoli:

Comunicare

 

1. Opinione condivisa

Se l’opinione è condivisa e più pareri sono concorsi inevitabilmente si ha quel “sigillo” forte che rende l’opinione vera, reale. Come se lo dicessero più voci è lecito che questa sia un’idea da condividere.Cambiare

2. Minor tempo, miglior risultato

Se una conversazione che ha come scopo quello di cambiare idea di un interlocutore dura troppo allora il risultato sarà invero. Invece di cambiare opinione, infatti, secondo gli si finisce per consolidare la propria idea senza predisporsi al cambiamento.

parole

3. Linguaggio adeguato

Ovviamente la scelta del linguaggio è fondamentale. “Le risposte devono essere il più possibile esplicite e contenere il massimo delle informazioni”, spiegano gli autori ella ricerca. Ci vuole un linguaggio adeguato che utilizzi anche espressione come  “per favore”, “aiuto”. “Sono tutte strategie valide – indicano gli autori – ma bisogna ricordare che convincere qualcuno non è mai facile”.

E’ importante cambiare opinione. La filosofia ha costruito i i dialoghi di Platone su questa parola: cambiamento. Un’idea soppiantata da un’altra con l’ausilio del ragionamento e della parola. La filosofia è necessaria proprio per questo. Apre mondi, apre storie diverse e invita a condividere pensieri. Cosa sarebbe stata la vicenda di Alcibiade se solo Socrate non lo avesse invitato a ragionare? Esattamente nulla. Sarebbe rimasto nella convinzione di voler essere un uomo politico senza essere consapevole davvero, di ciò che voleva fare. Ecco un esempio di idea modificata ma in positivo. Perchè cambiare idea spesso, è un valore aggiunto. Forse il segreto è solo parlare con chi vuole condividere e crede nella coesistenza delle idee senza la quale è impossibile dialogare.

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Perfetti sconosciuti: quanto costa la sincerità?

Umberto Eco: la filosofia. La filosofia prima di tutto

Leave a Response