close
Giornata mondiale della Filosofia: è ovunque. Come fate a non vederla?

Giornata mondiale della Filosofia: è ovunque. Come fate a non vederla?

Oggi ricorre la Giornata mondiale della Filosofia. L’ho rincorsa per una settimana. Vi ho parlato di iniziative, eventi, questioni, temi, incontri. Ma qual è il senso di celebrare una giornata mondiale della filosofia, bhè, questo ancora non ve l’ho raccontato.

Forse perchè per me il senso è così immediato e scontato che non vorrei essere banale. Cavoli! La filosofia è ovunque,. Come fate a non vederla? Come fate a non guardare che è lì vicino a voi, in quella cosa che state pensando, in quel sentimento che non volete provare in quella questione che state cercando di analizzare, in quel nodo che state cercando di scogliere. E’ ovunque. Come fate a non vederla?

Philosophy is more than an academic subject; it is a daily practice that helps people to live in a better, more humane way*

Questa la definizione di Irina Bokova, Direttore generale dell’UNESCO. La filosofia è ovunque. Come fate a non vederla? Questa giornata ricorre dopo la Giornata mondiale della Tolleranza. Un caso? Forse sì ma la coincidenza è significativa. In questo senso le parole dell’UNESCO sono significative. Si legge nel documento:

la filosofia prospera sulla comprensione, rispetto e considerazione per la diversità di opinioni, pensieri e culture che arricchiscono il nostro modo di vivere nel mondo. Come con la tolleranza, la filosofia è l’arte di vivere insieme, nel rispetto dei diritti e dei valori comuni. E’ la capacità di vedere il mondo con un occhio critico, consapevole dei punti di vista degli altri, rafforzata dalla libertà di pensiero, di coscienza e di credenza.

La filosofia è ovunque. Come fate a non vederla? La filosofia è nei valori comuni, nei diritti, nelle libertà. E’ nei senso comune delle cose che sono, è nei principi in base ai quali viviamo ed è nelle libertà che ci prendiamo e in quelle che concediamo. La filosofia non offre soluzioni pronte per l’uso. Non è in pillole, non è un take away, non è una consegna a domicilio, non è nulla di tutto questo.

è una ricerca perpetua a mettere in discussione il mondo e cercare di trovare un posto in esso. Lungo questa strada, la tolleranza è al tempo stesso una virtù morale e uno strumento pratico per il dialogo. Non ha nulla a che vedere con il relativismo ingenuo che sostiene che tutto è ugualmente valido.

E’ un impegno verso se stessi e gli altri. E’ per questo che la filosofia è ovunque. Come fate a non vederla?

Quest’anno, l’UNESCO celebra i compleanni di due eminenti filosofi, Aristotele e Leibniz, che hanno contribuito allo sviluppo della metafisica e della scienza, la logica e l’etica: alla vita. Celebrando la Giornata mondiale della filosofia 2016 si cerca di aprire nuovi spazi , spalmare nuovi orizzonti, aprire i pensieri alla tolleranza e al rispetto.

Sulla base di questo dialogo, possiamo costruire una maggiore cooperazione tra cittadini, società e Stati, come base duratura per la pace.

Ed allora doc’è il senso di questa filosofia che è ovunque? Il senso è nel mondo stesso. Di fronte la complessità del mondo in cui viviamo, una riflessione filosofica è indispensabile. E’ soprattutto un invito nei confronti dell’umiltà a fare un passo indietro e impegnarsi in un dialogo ragionato, per costruire insieme le soluzioni alle sfide che sfuggono al nostro controllo.

Questo è il modo migliore per educare cittadini illuminati, dotati di combattere la stupidità e il pregiudizio. maggiore è la difficoltà incontrate maggiore è la necessità di una filosofia per dare un senso di questioni della pace e dello sviluppo sostenibile.

Insomma, la filosofia è ovunque. Come fate a non vederla? Come fate a non capire che è qui e lì, dentro e fuori, accanto e di fronte, sotto e sopra di me, di noi, di voi. Ovunque guardiate. Cercate.

*trad. it.: “La filosofia è più di un soggetto accademico; si tratta di una pratica quotidiana che aiuta le persone a vivere in un modo migliore, più umano”, da World Philosophy day, UNESCO.

P.S. della Giornata mondiale della Filosofia, questa settimana, ve ne ho parlato a più riprese. Qui vi ho raccontato dell’attività dei Ludosofici. Qui vi ho parlato di vari eventi in giro per l’Italia. Qui vi ho parlato della CineSphia che purtroppo, per i recenti terremoti che hanno colpito il centro Italia, è stata rimandata. Qui vi ho parlato delle numerose attività promosse dal CRIF. E a breve vi parlerò anche del Premio di Filosofia.

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Poppettina e la sympathia…

Bencivenga: la filosofia a piccoli passi

Leave a Response