close
Hoppipolla! Filosofia di un salto

Hoppipolla! Filosofia di un salto

Hoppipolla! Che significa? e lo sono chiesto ed ho trovato qui il significato. La parola è di origine irlandese e questa lingua, dedicando dal ceppo germanico ha conservato, come il tedesco, i tre genere, maschile, femminile e neutro, e le declinazioni. Ma c’è di più: l’irlandese è molto vicino anche l’inglese e la parola hoppìpolla dimostra benissimo tutto ciò. State a sentire: hoppipolla è composta dal verbo hopa che significa saltare e dal sostantivo poll che all’accusativo plurale diventa polla cioè pozzanghera, stagno, ma anche vasca, palude. Ad unirli una i che in italiano è traducibile con in, la proporzione che si mette prima dell’accusativo.

Insomma: hop + i + polla = hoppipolla Saltare nelle pozzanghere!

Non notate qualche somiglianza con l’inglese? Ebbene il verso hopa è simile all’inglese to hop anche nel significato. il sostantivo maschile poll è il corrispondente dell’inglese pool, che vuol dire appunto piscina, pozzanghera, stagno, palude. La parola si sta diffondendo tantissimo e nel 2005 gli Sigur Rós, gruppo musicale islandese in un singolo di grande successo, descrivono proprio questo sentimenti così infantile ma nello stesso momento così dolce dell’hoppipolla. Sentite qua

Questo è il sito degli Sugar Ros che nel 2017 saranno in concerto!

Perché mi sono chiesta cosa significa hoppipolla? E’ sempre tutta colpa di instagram che mi fa conoscere cose troppo carine come ad esempio Hoppipolla ovvero una scatola di prodotti appositamente selezionati tra tantissimi progetti creativi. L’idea di We make a pair e CO-HIVELa scatola che è possibile riceve fino a casa una volta al mese, contiene un oggetto di design, una pubblicazione editoriale, un suggerimento per scoprire un gruppo musicale, un prodotto illustrato e un’altra piccola sorpresa. Il bacio c’è stato a dicembre e il primo box è partito a metà gennaio. Entro il 20 febbraio è possibile prenotare la nuova scatola.

Ci è subito piaciuto il significato di questa parola, perché il senso di sorpresa che vogliamo trasmettere con Hoppípolla è lo stesso: solo che da adulti non è più sufficiente saltare in una pozzanghera, per meravigliarsi!

Scrivono gli ideatori del progetto nel press kit disponibile sul sito. Cosa conteneva la prima scatola?

Su Instagram potete trovare tutte le scatole condivise seguendo l’#hoppipollabox e ovviamente sulla pagina personale di Hoppipolla. Io me ne sono innamorata del progetto, della parola. Del significato che c’è dietro e di tutto quello che c’è dentro. Saltare in una pozzanghera. lo abbiamo fatto tutti da bambini e se non lo avete ancora fatto… provvedete subito. La sensazione spensieratezza è bellissima. Non vi assicuro che possa raggiungere gli stessi livelli di quelli dei bambini perchè noi adulti la prima cosa di cui ci preoccuperemo è che l’acqua ci ha bagnato i pantaloni e le scarpe nuove. Mentre i bambini si bagnano, si rotolano, cambiano e corrono senza preoccupazioni! 

Licenza Creative Commons

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

MassaCritica: dialogo III

Poppettina e la musica

Leave a Response