close
Il profumo delle foglie di tè: il libro che ti fa scoprire Ceylon

Il profumo delle foglie di tè: il libro che ti fa scoprire Ceylon

Se cerchi un libro in grado di portarti lontano, allora forse lo hai trovato!

“Il profumo delle foglie di tè” è un romanzo, scritto da Dinah Jefferies, che non solo racconta una storia avvincente, ricca di emozioni e sentimenti a tratti contrastanti, introspettiva, ma che apre una finestra verso un paese lontano, avvicinando il lettore a paesaggi, profumi, sapori, colori nuovi.

Le raccoglitrici, che indossavano sari dai colori brillanti e sgargianti, erano simili a minuscoli uccellini ricamati

Il romanzo narra la storia di Gwendolyn Hooper, giovane donna inglese, che appena sposata si trasferisce a Ceylon, raggiungendo il marito che produce tè lì. Ma una volta arrivata, si accorge di aver di fronte un uomo molto diverso da quello che ricordava, un uomo distratto e distante, che sembra nasconderle molti segreti, primo tra tutti la misteriosa morte della sua prima moglie e del figlioletto.

Inizialmente Gwen fa molta fatica ad ambientarsi: la casa è grande, la famiglia d’origine lontana, la lingua difficile da comprendere e imparare e i domestici dal canto loro faticano ad accettarla e riconoscerla come la nuova padrona di casa. In più, sono molte le donne che gravitano intorno al marito: prime tra tutte Verity, la sorella morbosamente legata al fratello, e Cristina, l’amica americana, vedova di un banchiere, ex amante e consigliera d’affari di Laurence. Oltre, ovviamente, al fantasma della defunta prima moglie, di cui anche le pareti sembrano parlare.

Poco tempo dopo, Gwen rimane incinta, suo marito è finalmente felice e tutto sembra andare per il verso giusto, ma c’è poco tempo per festeggiare. Al momento del parto, la neomamma si troverà di fronte ad una dura realtà e dovrà prendere una decisione terribile, di cui non potrà fare parola con nessuno, neanche con Laurence. Quando, infine, arriverà il momento della verità, Gwen sarà in grado di spiegare che cosa ha fatto e perché? E il loro amore riuscirà a resistere?

“Era capace di toccarle le corde del cuore e quando lo faceva lei si sentiva al sicuro, protetta da qualsiasi sventura potesse giungere”

” Il profumo delle foglie di tè” racconta un’appassionante storia di tradimenti, colpe e segreti indicibili che avvince il lettore e non lo lascia più andare. Ambientata nella lontana isola di Ceylon, tra Colombo e i villaggi limitrofi, mostra uno spaccato di realtà e invita il lettore alla riflessione e alla conoscenza di quelle che sono state le vicende storiche e le battaglie contro le differenze razziali di un paese che ha vissuto per decenni sotto la dominazione dei bianchi.

Ceylon, nome ufficiale dello Sri Lanka fino al 1972, è un’isola dalla storia millenaria, conquistata prima dai portoghesi nel 1505, attratti dal commercio di spezie, passata sotto l’occupazione olandese, alla fine è diventata nel 1802 colonia della corona inglese, per poi dichiarasi indipendente nel 1948.

Lo Sri Lanka è un paese bellissimo, soprannominato lacrima dell’India, sconosciuto ai più, e questo libro ne offre uno spaccato tanto reale da farti immergere completamente nella sua storia e da farti venire anche un po’ voglia di vederlo da vicino. Libro consigliato, senza dubbio. Scelto per caso, posso dire che mi ha regalato un’emozione senza precedenti. Forse perchè è un paese che ho imparato ad amare negli ultimi anni. Ma questa è tutta un’altra storia. Buona lettura!

Proprio come in Black mirror!

Odio il compleanno! Che male fanno le candeline su una torta?

Leave a Response