close
Incendio sul vesuvio: 5 frasi celebri su di lui

Incendio sul vesuvio: 5 frasi celebri su di lui

L’incedio sul Vesuvio di queste ultime ore ha delle proporzioni drammatiche. Intere aree protette, alberi, vegetazione, animali tutto in fumo. I soccorsi non riescono a fronteggiare l’emergenza che non è solo a Napoli e provincia ma è in tutta la Campania. La mobilitazione è stata fortissima. Arriva l’Esercito per aiutare a spegnere i roghi che si diffondono a a macchia d’olio, provocando un’aria irrespirabile e cenere ovunque. Qui troverete una cronaca dettagliata degli eventi delle ultime ore così da capire meglio cos’è successo.

Ecco, cos’è successo?

La criminalità organizzata, gli interessi dei clan, le storpiature ad una città e ad una regione che non merita, no, non merita. Perché il Vesuvio  il simbolo di una realtà, tutta, che si riconoscere detto a metafore della vita che rappresentano luoghi, modi di essere, modi di sembrare qualcosa agli occhi di qualcuno.

Ho raccolto le 5 frasi che ritengo più belle, che sono state dette, scritte, pensate sul Vesuvio. Oggi che l’incendio sul Vesuvio riempie gli occhi di orrore, io ho bisogno di bellezza!

1

Al Vesuvio a dorso di cavallo. Vigneti sulle pendici. Arrampicata sulle ceneri. Aggrappato alla guida. Discussione. Il vecchio cratere di Pompei. Il cratere attuale è come una vecchia miniera abbandonata. L’uomo che brucia. Rosso e giallo. Tuoneggiante. Boati. Una lingua di fuoco

Herman Melville, scrittore, poeta e critico letterario statunitense dell’ottocento, ha sempre amato le descrizioni forti e le frasi ad effetto (vedi Moby Dick!) ma questa descrizione, forse, sintetizza davvero tutto ciò che effettivamente si trova nel parco del Vesuvio oggi incendiato.

2

Ieri sono salito sul Vesuvio: la più grande fatica che abbia fatto in vita mia. La cosa diabolica è arrampicarsi sul cono di cenere. Forse entro un mese tutto ciò sarà cambiato

Stendhal, , scrittore e reporter di viaggio francese, amava la Campania. Ha viaggiato ed ha scoperto luoghi meravigliosi, tra cui il Vesuvio, da poter raccontare.

3

Tra i monti viola dorme, Napoli bianco vestita, Ischia sul mare fluttua. Come nube purpurea; La neve tra i crepacci. Sta come studio candido di cigni; Il nero Vesuvio leva il capo, cinto di rossi riccioli

Hans Christian Andersen, scrittore danese del tardo ottocento inizio novecento, scrive parole bellissime. Oggi il Vesuvio in fiamme ma la sua vista appaga l’animo e da un senso di profonda pace.

4

Romba, romba il Vesuvio, proprio su noi, proprio su tutti: alto è l’incendio del cratere, oramai, nella sera che discende: si erge, spaventosa, innanzia noi, la duplice massa bruna e mostruosa delle due lave immota: ardono, esse, profondamente, le lave: e, intanto, una pazzia è nelle persone, popolani, contadini, signori, indigeni, napoletani, stranieri

Matilde Serao, scrittrice e giornalista italiana, ha scritto un libro bellissimo: Il ventre di Napoli. Qui ha parlato di emozioni, storie, racconti partendo dalla pancia della città, il ventre appunto. e questa è una bellissima frase da leggere oggi che invece, leggiamo solo del brutto incendio sul Vesuvio.

LE FOTO DA INSTAGRAM – #VESUVIO

Ora avete capito perchè avevo bisogno di bellezza?

5

E poi d’improvviso appari lungo la strada, Vesuvio. Mi accorgo di come la tua assenza abbia reso in questi anni i miei orizzonti vuoti. Solo guardandoti sento la sicurezza d’essere a casa e la minaccia tua costante che insegna a non perdere l’allerta

Roberto Saviano, scrittore , giornalista oggi che l’incendio sul Vesuvio sta devastando la sua terra, ha inviato un messaggio fortissimo che vi invito ad ascoltare e leggere, se non lo avete ancora fatto. Bruciare per dare spazio alle discariche, per dare alle fiamme alla spazzatura; tutto in piena linea, per Saviano, con quello che accade nella terra dei fuochi. Piromani? No malati psichiatrici.

***

Le foto della gallery sono: @poetaurbano – @drgaudino – @diecidiecinapoli @serenane89 – @francescohairmakeup – @clementinoiena – @paologbulletz – @luche_official – @therealdanielope
p.s. le foto scelte sono sotto #vesuvio. Se non volete essere nella mia gallery, basta scrivermi in privato.

Licenza Creative Commons

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

A Roccella la filosofia è rivoluzione!

Futura Festival 2017: il festival culturale a tutto tondo

Leave a Response