close
La notte del lavoro narrato… sui social!

La notte del lavoro narrato… sui social!

Un link inviato una mattina. Interessante. Molto interessante. E se PopFilosofia si proponesse come luogo di racconto del lavoro? La notte del lavoro narrato è sui social e il blog farà da filo rosso tra le storie che racconteremo. L’appuntamento è su Facebbok, il giorno 30 aprile dalle ore 20.30. Parleremo di lavoro narrato attraverso i social: Facebook, Twetter, Instagram, YouTube. Racconteremo tutto per immagini e per parole. Partecipiamo così a La notte del lavoro narrato, il progetto di Vincenzo Moretti, giunto alla terza edizione.

LEGGI ANCHE

Su lavoro: Accontentarsi: perchè non riusciamo a farlo?

Racconteremo dei giovani che hanno fatto impresa e che comunicano tramite le foto dei loro prodotti, racconteremo del lavoro attraverso i video di chi è rimasto e di ha scelto il viaggio come lavoro, chi è andato via ma ha sempre il piacere di ritornare. Racconteremo il lavoro di una vita e il lavoro che è cambiato, il lavoro che ci sta e quello che non ci sta. Racconteremo del lavoro fatto sui blog, di quello inventato e di quello cercato.

Sarà un bel sabato sera particolare. Fatto bene, narrato passo passo e partecipato. Ci avvicineremo all’appuntamento raccontando il lavoro ben fatto attraverso immagini. Qui la prima:

La notte del lavoro narrato

Allora: avete una storia da raccontare? Siete pronti narrare il vostro lavoro per immagini e parole? Iscrivetevi inviando una mail a: popfilosofia2.0@gmail.com, scrivendo un messaggio di posta alla pagina facebook di PopFilosofia. Ci sono 4 modi per partecipare a La notte del lavoro narrato sui social: inviate delle foto e una didascalia che racconti del vostro lavoro, inviate un video, inviando 5 tweet taggando sempre popfilosofia e utilizzando gli #lavoronarrato, #lavoronarratosuisocial, #popfilosofia. La sera del 30 aprile pubblicheremo tutto e voi commenterete sotto la diretta Facebook.

Per seguire l’evento, le informazioni che condivideremo con voi, scoprire le parole belle del lavoro, cliccate qui!

Tags:#lavoro
Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Previsioni meteo: oggi c’è il sole? Forse.

L’eleganza del riccio abita al numero 7 di Rue Grenelle

1 Comment

Leave a Response