close
La tazzina del diavolo: il caffè tra le righe

La tazzina del diavolo: il caffè tra le righe

Ad una caffeinomane come me non poteva sfuggire Stewart Lee Allen La tazzina del diavolo – Viaggio intorno al mondo sulle vie del caffè. Non potevo non leggere di questo viaggio durato un anno, che ripercorre piano piano, luogo dopo luogo le vie, i sentieri, talvolta impervi, del caffè. La scoperta delle origini, delle varie produzioni. Gli aromi, i colori della bevanda per eccellenza che, da quando è giunta in Italia, è divenuta il must sulle tavole degli italiani.

31HPmVX0hvL._BO1,204,203,200_

 

Un viaggio bellissimo tra l’Etiopia, dove viene prodotto un caffè pregiatissimo oltre che molto buono, la Francia con i suoi ristretti e molto amari e poi lo Yemen, i cui abitanti lo masticano perennemente. Le zone del mondo in cui il caffè la fa da padrone per un viaggio intenso e molto intimo. Lee Allen dimostra di essere un viaggiatore cosmopolita, aperto alla scoperta ma soprattutto capace di raccontare le vie della bevanda marrone.

“Quando il caffè era appannaggio degli arabi, la loro civiltà prosperò più di ogni altra; quando gli ottomani ne presero il controllo divennero la nazione più potente e tollerante del pianeta. La sua prima comparsa in Gran Bretagna aiutò a far partire l’iniziativa nazionale per il dominio del mondo. Fu nei caffè di Parigi che nacque la Rivoluzione francese […] Un qualche sociologo tedesco si è spinto tanto avanti da proporre l’esatto opposto: il caffè ha provocato la caduta delle grandi civiltà.” 

La tazzina del diavolo prende e si fa leggere in poco tempo. I viaggi coinvolgono sempre soprattutto quando sono reali e non immaginari.

Di seguito vi propongo una bellissima galleria di immagini tratte da El Paìs dal titolo: El proceso del café di Samuel Sànchez.

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Resilienza, resistenza, ‘rinascenza’

La filosofia della cura è molto meglio del Malox!

1 Comment

Leave a Response