close
Le 100 cose che ho imparato quest’anno!

Tra le 100 cose che ho imparato quest’anno c’è la mia nuova vita a Padova, ma mia vita speciale qui a casa con amici e famiglia, ci sono i libri, le serie tv, le esperienze, le scalate, il mio corpo che parla (ed io che non ascolto), l’amore, l’amicizia.

Non è un bilancio ma solo le 100 cose che ho imparato quest’anno!

  1. Non dare nulla per scontato;
  2. I guai non arrivano mai da soli;
  3. Quando meno te lo aspetti… taaaacc!
  4. Meglio accompagnati che soli;
  5. La divisione nord vs sud c’è ed è un bene;
  6. Differenza fa rima con intelligenza;
  7. La pizza al nord non la sanno fare;
  8. La pizza non è un’arte veneta;
  9. Voglio una baita sulle Tre cime del Lavaredo;
  10. Raccogliere i limiti come opportunità;
  11. Meglio non analizzare tutto;
  12. Analizzare qualcosa è meglio che non analizzare nulla;
  13. Il metodo è necessario;
  14. Le regole ovvie non sono regole;
  15. La migliore vista è il Vesuvio;
  16. La neve soffice in realtà è panna;
  17. Tenere ben a mente il concetto di “famiglia” di Genny Savastano;
  18. Se la macchinetta del caffè in ufficio dice che mancano 5 centesimi… è metafora della mia vita;
  19. Il caffè decaffeinato non è caffè;
  20. Il caffè decaffeinato non è assolutamente caffè;
  21. Prato della Valle innevato è …. waw!!
  22. La nebbia è una nuvola;
  23. Credo ancora che la nebbia sia bellissima;
  24. Chiudere una panetteria alle 18.30 è reato;
  25. Le piste ciclabili… queste sconosciute;
  26. Un applauso a me che quest’anno ho scoperto il senso di molti cartelli stradali;
  27. Attraversare sulle strisce pedonali non è un’opinione;
  28. Trenitalia ha internet che viaggia più veloce;
  29. Italo è scomodo ma costa meno;
  30. L’aereo è una manna dal cielo, se partisse in orario;
  31. I biscotti di melissa sono contro il mio digiuno;
  32. Le lunghe passeggiate sull’argine;
  33. Meteo.it sbaglia le previsioni;
  34. Se piove non è legge chiudere le scuole;
  35. Il TFA, FIT, TARI, CFU, IMU… non ho ancora capito la differenza;
  36. L’insegnate è una missione… ecco! Non è per tutti;
  37. Il coraggio è avere prima paura;
  38. Il lavoro tempra il carattere;
  39. In una mail l’oggetto è fondamentale;
  40. Il grafico è un mestiere, avere un gusto grafico è come sapersi vestire;
  41. Il logo va in basso a destra;
  42. Non più di 2 font;
  43. Ogni cosa vede avere un concetto dietro, se non ce l’ha non è niente!
  44. The Crown: come ripassare storia in un paio di giorni;
  45. Gomorra.
  46. Se anche l’immortale muore, che speranza abbiamo noi?
  47. Più film e meno pensieri;
  48. I regali vanno fatti in tempo;
  49. Ma amare cosa significa?
  50. Ho 27 anni e non 28 anni;
  51. I dolci fanno ingrassare;
  52. Se Antonio continua a mangiare, io mi devo fermare perché poi sto male;
  53. Il decotto…
  54. Il mio stomaco non regge troppe calorie: è tarato;
  55. Se papà dice che va tutto bene, non va tutto bene;
  56. Non so dov’è la mia nonna;
  57. Esistono le bestemmie buone e quelle cattive;
  58. Il giapponese è buono e caro;
  59. Il cervo non è Bambi per cui lo posso mangiare;
  60. “Cuore mio” non è un cane;
  61. La terapia non è un male;
  62. Se porto la valigia troppo grande poi non riesco a salirla da sola sul treno;
  63. Il ghiaccio la mattina si combatte con il raschietto;
  64. Per riscaldare la macchina non basta accendere l’aria. Bisogna accendere la macchina!
  65. Se la batteria della macchina si scarica, basta parlarle;
  66. I limoni al nord sono trattati…male;
  67. Il pacco dal sud è prosciutto e scamorza;
  68. Cremona: piccola e bella;
  69. Mai più andare a Verona con 4375°;
  70. La maratona non fa per me;
  71. Non devo più barare: mentre sto facendo una maratona non è giusto che segua il percorso più breve;
  72. Accettare i propri limiti;
  73. Come si studia in biblioteca, non si studia da nessuna parte;
  74. Odio Fastweb;
  75. Sono malata di Internet;
  76. Le campagne elettorali cominciano navigando controvento;
  77. Ordine, Ordine, Ordine;
  78. Se io comando va tutto bene!
  79. La pioggia è bella ma non 3 giorni di fila;
  80. Il pronto soccorso è simpatico;
  81. Cucine il dito un po’ di meno;
  82. Antibiotico…
  83. La responsabilità nuove gravante alla salute;
  84. Dormire 12 ore è la cura;
  85. Se compro un paio di scarpe il giorno dopo non ne posso comprare un altro;
  86. A Capodanno non faccio niente, ecco cosa faccio a Capodanno!
  87. Il mio blog ha bisogno di me, di più!
  88. Sull’altare risponderò: NO!
  89. Capri d’estate è un incanto;
  90. Napoli non è solo Gomorra;
  91. Tiger è il mondo della perdizione;
  92. Mio fratello è un genio;
  93. Il panettone senza uvetta è meglio;
  94. Se l’impasto degli struffoli riposa, la pasta viene più morbida;
  95. La pizza va stesa con le mani non con pressa e matterello: quest’ultimo tozzoliato in testa è meglio!
  96. Il trasloco è pericoloso;
  97. Menomale che nella nuova casa ho tanto spazio solo per me;
  98. Coinquilini: da trattare bene!
  99. Meglio dimenticare qualcosa;
  100. Io non mi conosco ancora bene;
Anita

Anita

Content Specialist e specialista nel complicarmi i pensieri come solo le persone che gettano avanti il cuore in ogni cosa che fanno, sanno esserlo. Il Blog è il mio esercizio quotidiano per curare me stessa, per non perdermi, per essere sempre presente.

Libri da regalare a Natale: cosa consigliano blogger e appassionati?

Libri in uscita a Gennaio

Leave a Response