close
L’ultimo tuffo di Tania Cagnotto!

L’ultimo tuffo di Tania Cagnotto!

15 maggio 2017291Views

Sono rimasta incollata a vedere l’ultimo tuffo di Tania Cagnotto. La campionessa ieri ha partecipato ai “Tricolori”, selezione per Mondiali ed Europei, tuffandosi per l’ultima volta dal trampolino 1 metro nella piscina monumentale di Torino! Grande emozione nei suoi occhi come potete vedere dai frame che ho scattato qui sotto.

Lei piccola nel suo costumino intero per i tuffi. Strani colori. Stretto. Le fascia il suo corpo esile ma robusto! Ha due braccia molto muscolose e dei lunghi capelli biondi. Accanto ha il Signor Cagnotto. Un papà, un atleta prima di lei, un tuffatore seriale che tanto ha cinto ed ah emozionato. Dopo tanti anni di duro lavoro di insegnate, ora vede la sua allieva/bambina lasciare il mondo dell’agonico per fare altro: per fare semplicemente Tania.

Così l’ultimo tuffo di Tania Cagnotto è stato applaudissimo e quando lo speaker ha detto il suo nome, la piscina monumentale di Torino si è alzata in piedi e il suo papà l’ha stretta a sé come a dire: “brava, è tutto per te!”. Lacrime, abbracci e sorrisi. Ma cosa si prova a lasciare uno sport a livello agonistico? Cosa si prova a lasciare ciò che per anni è stata la vita? Immagino che Tania continuerà a tuffarsi in piscina, al mare ma la gara, l’adrenalina, l’ansia, la preparazione? Dove finirà tutto questo?

In onore di Tania verrà proiettato un video realizzato dal giornalista Rai Stefano Bizzotto, che da sempre segue ne segue le gesta, poi verrà interpretata una canzone scritta per leile interviste di rito e selfie ed autografi con i fan! 

Tania è la prima donna italiana ad aver conquistato una medaglia mondiale nei tuffi e l’unica ad aver vinto una medaglia d’oro, oltre ad essere la tuffatrice europea con il maggior numero di podi in carriera. A 31 anni ha deciso di essere mamma e moglie e poi tuffatrice ed io ancora mi chiedo cosa abbia provato lì, in quei minuti in cui ero ipnotizzata a cercare di capire cosa stesse pensando…

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Se questo non è amore: Jane Eyre e la sua storia

Cosa fare quando manca la creatività?

Leave a Response