close
Pasqua: perchè ho trovato una sorpresa-pacco?

Pasqua: perchè ho trovato una sorpresa-pacco?

E’ finita un’altra Pasqua, a Pasquetta è stato nuvolo e il giorno dopo, cioè oggi il sole splende radioso in un cielo azzurro e si riflette sul mare limpido e bellissimo! Tutto secondo tradizione e natura, tutto secondo le aspettative più nere. Domenica sono state scartate le uova di cioccolato. Sorprese, cioccolato, sorprese e ancora cioccolato. Il primo uovo decorato fu pensato e realizzato dall’orafo Peter Carl Fabergé, nel 1883. Questi ebbe il compito dallo zar di preparare, per la zarina Maria, un uovo di platino smaltato di bianco contenente un ulteriore uovo in oro. E non era finita qui. Dentro la zarina avrebbe trovato una riproduzione della corona imperiale ed un pulcino d’oro. Da qui le uova hanno un “dono” al loro interno.

Sfido chiunque ad aver aperto un uovo d’oro con un pulcino d’oro all’interno. Ebbene, il problema è proprio questo: le sorprese. Per l’ennesima Pasqua, si è ripetuto il rito dell’apertura delle uova e, nonostante l’età, anch’io ho aperto le mie. Il problema sono proprio le sorprese all’interno. Perchè le sorprese delle uova si dimenticano in pochi minuti? perchè più che sorprese sono pacchi veri e propri? Perchè nonostante il prezzo, si aprono uova con sorprese senza senso che poi sistematicamente vengono dimenticate?

Quando ero bambina e con mio fratello e i miei cugini si aprivano le uova di cioccolato, il giorno di Pasqua era sempre una gioia, perchè io ero una di quelle che, tra tutti, aveva la sorpresa migliore. Vi ricordate le pubblicità della Kinder che dicevano: “una sorpresa su 3 è Titti e gatto Silvestro”? Ebbene, ero io! L’unica che riusciva a prendere l sorpresa migliore. Poi ci sono i pacchi. Quelle sorprese che proprio non interessano. Ho provato a stilare una classifica delle 5 peggiori sorprese-pacco della storia!

1. PELUCHE

Spelacchiati, ruvidi e plasticosi sono i peluche che si trovano nelle uova di Pasqua e sono pure brutti. Sono piccoli perchè altrimenti non entrerebbero nell’uovo. INUTILE!

pencils

2. MATITE

piccole e intemperabili. Sono le matite colorate, spesso 3 o sei che si trovano nelle uova di Pasqua. Peggio se matite di cera. Non colorano, non scrivono, non fanno nulla. La mina si spezza e temperarle e temperarle è una partita persa.

love-heart-makeup-beauty

3. TRUCCHI

scadenti e di cattivo gusto. Sono i trucchi. Le varie trousse, lucidalabbra, rossetti et similia che si trovano nelle uova di Pasqua. Il cattivo gusto è dietro l’angolo ed anche la possibilità di irritazioni et similia dovute alla scandeza dei prodotti.

blurry-691240

4. OGGETTI LUMINOSI

fanno parte di questa categoria tutti quegli oggetti che sono di per sé inutili, totalmente inutile, ma si illuminano al buio.

685_min

5. PORTACHIAVI

a cosa servono’ ad attaccare le chiavi. Ebbene, ma un bambino che chiavi mai potrà avere a sua disposizione? Ed allora eccoli lì che si riciclano.

Sono sicuramente le 5 sorprese che almeno una volta avrete trovato nelle vostre uova. Quando con tutta la felicità di questo mondo vi sarete chiesti: “chissà che sorpresa avrò”? Ed invece, era un pacco. Bello e buono. Un oggetto inutile che non avreste mai utilizzato. La speranza che esca la sorpresa migliore, porta a comprare un uovo in più, a volerne aprire uno in più, nonostante la cioccolata in dispensa sia già abbastanza. Sperare, desiderare, avere quel sano desiderio di ricevere qualcosa in dono. Allora ecco che l’uovo di Pasqua diviene metafora della vita. Di quella vita alla quale non si può chiedere nulla perchè nulla è mai dovuto ma tutto o concesso. Inutile scartare sperando che la sorpresa sia bella.. tanto poi si avrà un pacco!

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Filosofia. Prima di tutto la filosofia. 26 anni, laurea, master e i mille posti del mondo che non ho ancora visitato.

Odifreddi, Giro del mondo in 80 pensieri: i continenti della mente

Shonda Rhimes: perchè dire sempre sì?

Leave a Response